Menu

Giorno 8

Marzo 24, 2016 - Come conquistare una ragazza
Giorno 8

Giorno 8

Missione 1: Ottimizzare le aperture

Congratulazioni per aver usato la tua prima apertura. Alcuni di voi hanno scoperto che le conversazioni iniziano per caso. Altri, non così tanto.

Se ti sei sentito come se fossi osservato dalla gente, se qualcuno ti chiede se stai facendo un sondaggio, o se qualcuno ti ha ha guardato strano, non vuol dire che hai fatto qualcosa di sbagliato.

Significa solo che sei pronto per la tua prossima missione.

Oggi andiamo ad imparare due sottili chiavi di apertura. Dopo aver aggiunto queste chiavi nel tuo approccio, noterai una grande differenza nell’efficacia dell’apertura e nelle risposte che otterrai.

Quindi vai in basso e leggi il briefing del giorno 8 per imparare le due chiavi prima di passare alla missione successiva.

Missione 2: Approccio con gli strumenti nuovi

Approccia tre donne – o gruppi che includono donne – con l’apertura che hai usato ieri. Questa volta, aggiungi sia una radice che un vincolo temporale a ciascun approccio.

Missione 3: Valutazioni

Quando torni a casa, chiediti se ci sono state delle differenze nelle risposte che hai ricevuto da parte delle donne che hai avvicinato oggi, rispetto a quelle che hai avvicinato ieri.

Elenca tre differenze nello spazio sottostante: Se hai utilizzato un’apertura che hai ideato tu, ma non sembrava far iniziare una conversazione naturale, nelle future missioni prova ad utilizzarne una dagli script forniti in questo libro (come l’amico sospettoso o i cinque oceani), oppure esamina e modifica le tue aperture.

Se non sei sicuro che la tua apertura sia efficace, pubblicala nel forum. Ci sono altri compagni Challengers che valuteranno e, se necessario, rafforzeranno il materiale.

Giorno 8 Briefing 

Le due chiavi

Non appena ti avvicini ad un gruppo di sconosciuti, in genere loro pensano subito a due cose: “Che cosa vuole questa persona da me?” e “Quanto tempo stara qui?”

Una delle strategie del gioco è anticipare e disinnescare queste obiezioni prima che accadano.

Se si riesce a eseguire questa operazione con successo durante il primo o secondo minuto nel vostro approccio, saranno molte meno le probabilità di ricevere risposte negative.

Radicamento

Se una donna non sa perché stai parlando con lei, in genere questo sarà un sospetto che durerà fino a quando lei scoprirà il perché o perché tu glielo dirai oppure perché lo indovina da sola.

È per questo che quando usi le aperture per un opinione per la prima volta le persone spesso chiederanno se stai facendo un sondaggio.

Per anticipare la domanda “Che cosa vuole questa persona da me?”  hai bisogno di dare una direzione alla tua apertura facendo la domanda in un contesto legittimo.

Ad esempio, l’apertura può essere qualcosa che è appena giunta nella tua vita, e c’è la necessità urgente di ottenere una risposta immediatamente.

Il modo migliore per trasmettere questo è quello di spiegare a un certo punto, durante lo svolgimento dell’ apertura, il perché lo stai chiedendo.

È possibile utilizzare le seguenti parole per introdurre la tua radice: “Il motivo per cui ti sto chiedendo è perché ”

Nell’apertura dell’amico sospettoso, ad esempio, il motivo per cui lo stai chiedendo può essere che il tuo amico si è appena trasferito con la sua ragazza, e lei non vuole che lui vada a parlare con una sua amica. E tu stai cercando di dargli dei consigli, ma lui non ti da retta e hai bisogno di aiuto.

La radice non ha sempre bisogno di essere elaborata. Può essere semplice come: “Io e il mio amico stavamo parlando, e abbiamo bisogno di un punto di vista di una donna.”

Se non sei con un amico, allora può esserti di aiuto il tuo cellulare. Fai finta di parlare a un amico, oppure puoi dire che hai appena parlato al telefono con un tuo amico.

Qualsiasi spiegazione ragionevole si qualifica come una radice, a condizione che permettete alla donna o al gruppo di sapere il perché ti stai avvicinando e cominci a parlare con lei o loro su quell’argomento in particolare e in quel momento.

Vincoli temporali

Per la maggior parte degli uomini inesperti, il gioco consiste nello stare vicino ad una donna e cercare di rimanere in una conversazione costante fino a che lei non lo respinge o va a letto con lui.

Per questo motivo, le donne hanno sviluppato una vasta gamma di tattiche per liberarsi dei ragazzi che rimangono vicino a loro a parlare troppo a lungo.

Ecco il perché, d’ora in poi, dovrai subito far sapere il perché sei lì, e che non sei uno di quei ragazzi.

A meno che lei sia già attratta da voi, fin dal primo minuto che ti avvicini a lei, molto probabilmente si starà chiedendo come sbarazzarsi di te.

Le sue strategie per farlo possono comprendere indicare che lei è nel bel mezzo di una conversazione importante con i suoi amici, oppure che deve andare in bagno, o dice che lei ha già un fidanzato o è lesbica.

Quindi, per anticipare la domanda su quanto tempo occorrerà e rispondere subito alla sua domanda mentale “Quanto tempo ha intenzione di restare qui?”  avrai bisogno di utilizzare un vincolo temporale.

Un vincolo temporale è qualcosa che consente di comunicare in modo esplicito alla donna o al gruppo che non si ha molto tempo a disposizione.

Dovrebbe essere inserito nel primo minuto di conversazione, prima che il gruppo abbia la possibilità di chiedersi quando la tua storia starà per finire.

Così la tua introduzione all’apertura ha utilizzato un vincolo temporale come, “Devo tornare dal mio amico in un minuto, ma, molto velocemente…” o, nel bel mezzo della tua apertura, spiega, “A proposito ragazzi, è già notte e non dovrei nemmeno parlare con voi.”

Un vincolo temporale non deve essere verbale. Può anche essere fisico, con il linguaggio del corpo. Può essere trasmesso appoggiandosi per andare via, dondolandosi sul piede posteriore, facendo pochi passi, mentre stai parlando, o qualsiasi altra cosa che ti farà apparire come se sei di fretta o diretto da qualche altra parte.

I vincoli temporali migliori contengono i seguenti elementi: Sono detti velocemente e trasmessi attraverso il linguaggio del corpo.

Quando utilizzi un vincolo di temporale, fai in modo che la donna o il gruppo smettano di chiedersi che cosa vuoi e come sbarazzarsi di te, e che si rilassino abbastanza per ascoltare quello che hai da dire.

Ma potresti obiettare: Se hai appena detto che devi andare via in un minuto, come fai a continuare a parlare di lei dopo l’apertura?

Ottima domanda. La prossima tappa fondamentale dell’interazione è nota come il punto di aggancio.

Il punto di aggancio è quando accade che invece di essere uno sconosciuto e far controllare il tempo, hai conquistato la sua fiducia – e improvvisamente lei non vuole che tu te ne vada.

Così, lei acconsentirà nel permettere di dedicarti un po’ di più del tuo tempo prezioso. Diventare quel tipo di persona che le ragazze non vogliono vada via, è ciò che la prossima settimana Pickup Artists ti aiuterà a fare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

css.php