Menu

Giorno 3

Marzo 12, 2016 - Come conquistare una ragazza
Giorno 3

Missione 1: adotta il metodo “Igiene dell’Uomo delle Caverne”

Questa missione può farti sentire un po’ a disagio. E questa è una buona cosa.

Il motivo sarà chiaro domani. Ma per adessoNon farti la doccia e non raderti oggi. Le probabilità sono che nessuno lo noterà – la maggior parte delle persone sono troppo occupati a preoccuparsi di il loro aspetto.

Se lo fanno, dì loro che stai cercando di vincere una scommessa o che stai partecipando ad uno studio altamente retribuito per un’azienda di deodoranti. 

Missione 2: parla con fiducia

Quando ho iniziato il gioco, avevo problemi a conoscere nuove persone anche perché parlavo troppo in fretta, troppo a bassa voce, e ingoiavo le parole.

In un club dove c’era la musica forte, parlare per me con le donne diventava praticamente impossibile.

Così sono andato da un vocal coach che mi disse “La tua voce è la tua identità“, e insegnava che “Il modo in cui parli può dire alla gente tutto su chi sei, come ti senti e come vedi te stesso, e ciò in cui credi “.

Oggi lavoreremo sulla tua voce.

Ci sono alcuni errori comuni di linguaggio che possiamo compiere. Questi errori sono parlare troppo veloce o troppo piano, mangiarci le parole, o avere pause tipo “ehhhh” etc. 

In basso c’è un esercizio per ciascuno di questi errori. nel briefing di oggi il tuo compito è quello di leggere l’articolo e fare almeno tre degli esercizi, anche se non pensi sia necessario.

Potrai restare sorpreso dai risultati.

Missione 3: Mr. Vodafone

Per la missione di oggi, resta a casa. Devi utilizzare solo la tua voce. Il tuo compito è quello di comporre un numero locale casualmente sul telefono. quando qualcuno risponde, bisogna cercare di ottenere da lui o da lei a raccomandarvi un buon film.

È tutto.

Il punto non è solo quello di parlare con altri estranei. E’ quello di imparare come cambiare il corso di una interazione senza fare sì che l’altra persona si senta a disagio.

Questa abilità vi aiuterà a prendere il controllo delle conversazioni nella vita reale e spingere le conversazioni verso il risultato che si desidera.

Alcuni suggerimenti: Piuttosto che limitarti a comporre stringhe casuali di numeri a sette cifre, guarda un elenco telefonico locale e seleziona dei numeri a caso. Oppure usa le prime tre cifre di un numero di telefono della rubrica del tuo cellulare, e cambia le ultime quattro cifre.

Ecco un esempio di testo che ho utilizzato quando ho fatto la sfida:

“Ciao, c’è Giulia? No? Beh, forse può aiutarmi lei velocemente, ho bisogno di un’informazione:” … non mi fermo, e non do alla persona la possibilità di dire di no.

“Devo andare a vedere un film al cinema questa stasera. E mi chiedevo: per caso ha visto qualche bel film ultimamente che vorrebbe raccomandare? “

Ecco un altro testo che ha funzionato:

“Salve, videoteca? No? Beh, ti dispiacerebbe raccomandarmi un film da vedere stasera? Hai visto qualcosa di buono ultimamente? ”

Se la persona con cui stai parlando esita o chiede se è uno scherzo, rassicurarlo dicendo che sei serio. Una parola magica che si può utilizzare è dare una spiegazione.

Fornire una ragione di quello che si sta chiedendo, non importa quanto illogica sia questa spiegazione (come ad esempio “No, dico sul serio, perché sono di fretta“), influenza psicologicamente le persone ad accettare comportamento inaspettato. 

Dopo aver ricevuto la raccomandazione di un film da tre persone diverse, puoi considerare la missione di oggi completata con successo.

Missione 4: Hypno Time (opzionale)

Ascoltate l’esercizio di motivazione carismatica e controllo della propria mente di ieri (giorno 2) di nuovo. Capire e cominciare a integrare i nuovi attributi e immagine di sé.

GIORNO 3 BRIEFING: Formazione vocale

Con l’aiuto di diversi coach vocali, sono stati messi insieme degli esercizi in tempo reale progettati per eliminare la debolezza che c’è nel modo di parlare e far risaltare di più il pieno controllo sulla voce. 

Prima di iniziare questa attività, è necessario:

Le basi

Ci sono due fattori che fanno la differenza tra un buon oratore e un cattivo: il respiro e la postura.

Respirare profondamente prima di parlare riempie i polmoni di aria, il ché consente di dare pieno potere alle parole.

Per assicurarti che stai facendo correttamente questo esercizio, fai un respiro profondo, se il petto si espande, la respirazione è troppo superficiale. Prova di nuovo fino a quando il diaframma – il muscolo sotto la gabbia toracica – si espande.

Per verificarlo, metti la mano sulla pancia per assicurarti che aumenti ad ogni ispirazione. Una cattiva postura può limitare il diaframma e la respirazione, neutralizzando tua forza vocale.

Ogni volta che parli, fai in modo che la parte superiore del corpo sia dritta e allineata. Assicurati di essere allo stesso tempo rilassato a tuo agio con la forma del tuo corpo. Se farlo sembra innaturale all’inizio, non preoccuparti. Domani (giorno 4) vedremo la postura nel dettaglio.

PROBLEMA: Voce bassa 

SOLUZIONE: Trova uno spazio abbastanza ampio, all’aperto o al chiuso. Porta un registratore audio, un amico fidato, o entrambi. Prendi tre passi di distanza dal registratore audio o dall’amico.

Fai un respiro profondo dal diaframma. Trattienilo. Poi lentamente espira. Prendi due altri respiri profondi respiri. Poi inspira ancora una volta, e durante l’espirazione, dì, utilizzando la voce che hai tutti i giorni,

“posso dire questa cosa senza gridare ed essere sentito lo stesso.”

Ora torna indietro e ascoltare la tua voce nella registrazione, o chiedi al tuo amico come si sentiva. Ritorna alla stessa posizione e dì la stessa frase di prima. Questa volta, invece di parlare al tuo amico o registratore, fai finta che la tua voce sia un pallone da calcio, e che debba tracciare un ampio arco e fare un gol da quella distanza. 

Controllare i risultati di miglioramento. Fai tre altri grandi passi e ripeti la stessa frase:

“posso dire questa cosa senza gridare ed essere sentito lo stesso.”

Cerca di aumentare il volume della voce senza urlare o cambiare il tono.

Fai altri tre passi di distanza. Ricordati di mandare e indirizzare tua voce, come fosse un arco alto, oltre l’ascoltatore.

Poi ascolta la registrazione o la reazione del tuo amico, e migliora la tua proiezione vocale. Guarda quanto lontano puoi stare ed essere ancora sentito chiaramente senza gridare.

Pratica questa attività fino a quando non ti senti a tuo agio nel parlare con un alto volume della voce senza cambiare il tono della tua voce. Noterai che nel processo sarai in grado di parlare anche in modo più chiaro.

Se sei stato un oratore pacato per tutta la vita, è probabile che il volume della tua voce che hai nella tua testa non è il volume con cui le altre persone ti sentono.

Quindi se normalmente parli ad un volume 5, da ora in poi portarlo fino ad un 7.

Non preoccuparti se ti sembra di parlare a voce troppo alta, è molto più probabile che i tuoi amici inizieranno a complimentarsi con te per il bel modo con cui hai cominciato a comunicare.

PROBLEMA: Il discorso veloce

SOLUZIONE: Parlare troppo rapidamente è uno dei più comuni errori vocali. Non solo ti fanno risultare difficile da capire, ma dà anche agli altri l’impressione che sei nervoso, non sei sicuro, e che quello che devi dire non è importante. La calma, dimostra autorità.

Per questo esercizio, siediti in posizione eretta di fronte al tuo registratore audio o al microfono del computer. Fai un respiro profondo. Ora dì senza rallentare la seguente frase tutto d’un fiato:

“Io non parlerò più troppo velocemente e dirò tutto le mie parole d’un fiato, perché ho un sacco di pensieri nella mia testa e sto cercando di tirarli tutti fuori e ho paura che se mi fermo, la gente smetterà di ascoltare.

Ascoltate la registrazione. Molto probabilmente, hai finito tutta la frase d’un fiato e questo ti ha fatto ingoiare alcune parole.

Ora inspira e dì la stessa frase. Ma questa volta, cambia la velocità ad estremamente lento; lascia passare lunghe pause tra le frasi; pronuncia accuratamente ogni parola; e prendi un respiro più spesso di quanto ne senti il bisogno. Poi ascolta la registrazione.

Ripeti questo esercizio da cinque a dieci volte, aumentando gradualmente il ritmo, normalizzando la respirazione, e accorciando le pause tra le parole, continuando comunque a parlare lentamente e a scandire bene ogni parola.

Questo potrà farti sentire innaturale in un primo momento, ma finirai per parlare con un ritmo chiaro che cattura l’attenzione degli altri.

Ripeti la frase più volte d’avanti ad uno specchio fino a che non ti abitui al nuovo modo di parlare.

Dopo che hai imparato questo esercizio, la voce potrebbe accelerare di nuovo in situazioni sociali.

Quindi assicurati di controllare sempre te stesso, prendere un respiro e rallentare non appena vi accorgete che state parlando troppo velocemente. 

Per alzare il volume della tua voce, può darsi che ci voglia un po ‘ prima che il vostro orecchio interno si abitui a questo cambiamento. Potresti pensare che sei noioso mentre parli con gli altri, anche se non lo sei. Finirai per avere una voce coinvolgente e piacevole da ascoltare. 

PROBLEMA: pause nel discorso

SOLUZIONE: le pause sono il nemico numero uno del nostro discorso. Se non sai cosa sono, o se commetti questo errore, registrati mentre parli con un amico, o registra la fine di una conversazione la prossima volta che sei al telefono.

trascrivi accuratamente le prime frasi. Assicurati di annotare ogni singola parola che dici. Non lasciare fuori niente. Ora dai un’occhiata a quello che hai scritto. Hai notato che ci sono parole inutili ed intercalari ovunque? Come ad esempio “lo sai”; oppure “ehhhh”. Questi sono conosciuti come pause nel discorso. 

Abbiamo imparato a usare queste espressioni prive di significato per diversi motivi: ad esempio per essere sicuri di non perdere l’attenzione di nessuno, mentre non sapevamo come dire qualcosa, e come un sistema per assicurarsi che l’altra persona capisce o è d’accordo con quello che stavano dicendo.

Ma sai quale messaggio queste pause effettivamente inviano agli altri? Insicurezza. Fermarsi per un attimo non causerà la perdita di attenzione di nessuno. 

Bisogna sempre parlare come se si ha completamente ragione, anche se non si è proprio sicuri. Il fatto è che il modo di comunicare fa molta più impressione di quello che si dice.

Ora ascolta dieci minuti di conversazione che hai registrato. Annota ogni pausa che dici. poi leggile ad alta voce (a meno che non hai lasciato il foglio in bianco, in qual caso dovresti trovare un lavoro come reporter immediatamente).

Ripeti fino a quando non sono impresse nella tua mente in modo che sai quando le stai dicendo durante le tue conversazioni future.

D’ora in poi, rallenta e scegli consapevolmente ogni parola quando parli. Il segreto per eliminare le pause (come qualsiasi altra cattiva abitudine) è l’auto correzione. In altre parole, quando ascolti te stesso parlare, e noti delle pause che interrompono il discorso, correggi te stesso, e ripeti la frase senza la pausa.

Puoi anche portare la tua lista di pause con te, come un promemoria per monitorare il discorso per questi piccoli significanti segnali di insicurezza.

PROBLEMA: Voce Monotono

Soluzione: Se sei un come un drone, come un vecchio insegnante di geografia quando parli: se i tuoi amici chiudono gli occhi quando racconti una storia. se i tuoi colleghi non vogliono ascoltare le tue storie, probabilmente è perché hai una voce monotono.

Ecco un estratto di un racconto per bambini. Leggilo ad alta voce nel tuo registratore audio.

Dopo la caccia, lo zar assetato si recò a una sorgente, e con lui andò il suo falco preferito. L’acqua stillava molto lentamente, e ci volle pazienza per colmare la tazza; quando finalmente lo zar potè portarla alle labbra, il falco sbattè le ali e la rovesciò. Lo zar avvicinò ancora la tazza alla sorgente e attese che si riempisse, ma ancora una volta il falco la fece cadere. Un po’ spazientito, lo zar ripetè l’operazione per la terza volta e il falco, incorreggibile, gli impedì nuovamente di bere. – Ma allora lo fai apposta! – gridò lo zar infuriato, e scagliò l’uccello contro la roccia, uccidendolo. Tornò poi a colmare la tazza, ma giunsero correndo i sui servi: – Non bere, non bere! Un serpente ha versato il suo veleno in quest’acqua! Lo zar non bevve, guardò il falco morto e disse piangendo: – Capisco troppo tardi quanto valeva quell’uccello!

Ora ascolta la registrazione. Se puoi ascoltala con un amico o un familiare per avere un parere più oggettivo.

Hai una voce narrazione dinamica? quel tipo di narrazione che affascina gli ascoltatori nel modo in cui stai descrivendo la scena? O hai una voce monotona, di quelle che gli ascoltatori non sono interessati a quello che dici? Se la risposta è l’ultima, accendi la televisione.

Trova un conduttore televisivo maschio, un comico, o qualcuno con una dinamica che ti piace. Ascoltatelo parlare. presta attenzione ad ogni dettaglio e ad ogni sfumatura che rende la sua voce convincente. Ascolta come presenta il materiale, come la sua voce risuona con energia, calore, e immediatezza.

Ora prova a ripetere quello che dice, usando esattamente le sue parole, il tono e lo stile. Quando ti senti in grado di trasmettere alcune delle sue qualità coinvolgenti con la tua voce, torna alla fiaba. Leggila di nuovo nel registratore, utilizzando le tecniche che hai appena imparato.

Sperimenta cambiando volume, tono, velocità, timbro, ritmo, e flusso della voce quando leggi.

Prova ad enfatizzare alcune parole, creando pause quando normalmente non ci starebbero. Accorcia o allunga le parole, e parlare con diversi toni di voce ed accenti.

Leggi l’estratto diversi volte, e non avere paura di sembrare stupido, se ti può aiutare a rompere le vostre limitazioni. Al termine, leggi il paragrafo ancora una volta. Questa volta, immagina di stare registrando un libro audio per i bambini. Confronta questa nuova versione con la tua versione originale, e scoprire il grande narratore che c’è dentro di te.

Problema: Le dichiarazioni che suonano come domande

SOLUZIONE: Siediti, tira fuori il tuo fidato registratore, e mettilo di fronte a te. Per il tuo ultimo allenamento vocale, immagina che il registratore audio sia un tuo amico. E a questo tuo amico non piace il pesce.

Il tuo obiettivo è quello di convincerlo a provare sushi con te stasera. Al termine del discorso, riprendi la registrazione. Ascoltala attentamente. Hai utilizzato dichiarazioni durante il discorso? Suonavano come domande?

Fare un’affermazione che non sembra una domanda ti fa sembrare sicuro di te stesso. Gli oratori persuasivi terminano il loro discorso, ogni volta. Se invece le tue dichiarazioni finiscono con un punto interrogativo, registra lo stesso discorso nuovo.

Questa volta, invece di porre domande che chiedono affermazioni, fai affermazioni definitive che dimostrano la tua convinzione. E fai in modo che il discorso non sia troppo vago o divaghi su più argomenti, ma fai in modo che le affermazioni arrivino ad una conclusione definitiva e potente.

Fai in modo che fai vedere che sai di cosa si sta parlando e credei in ogni parola che dici.

Anche se non ti piace il sushi. Quando hai padronanza in questo, il gioco è terminato. Complimenti.

Tuttavia, solo perché sei stato in grado di identificare e correggere questi cinque grandi errori vocali oggi non significa che il problema è risolto per sempre.

Rivisita queste esercitazioni due volte a settimana. E ogni volta che sei in una conversazione, monitora la tua postura, la respirazione, e il modo di parlare. 

Se ti accorgi che c’è qualcosa di non corretto, correggiti immediatamente.

In poco tempo, non solo potrai avere donne che pendono da ogni tua parola. Avrai anche il tuo talk show radiofonico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

css.php